IMSA SCC – Ferrari in gara in due classi alla Petit Le Mans

11 ottobre 2018

IMSA SCC – Ferrari in gara in due classi alla Petit Le Mans

Braselton, 11 ottobre 2018 – La Ferrari torna ad affrontare una gara del campionato IMSA SportsCar Championship cone vetture in due categorie, qualcosa che non accadeva dalla 12 Ore di Sebring di questa stagione. Lo fa in occasione della Petit Le Mans, l’ultima gara di campionato in programma nel fine settimana sulla pista di Road Atlanta. Sabato tornerà infatti in pista in classe GT Le Mans la 488 GTE del team Risi Competizione, mentre in classe GT-Daytona ci saranno le due 488 GT3 di Scuderia Corsa.

GT Le Mans. Come detto, per il team Risi Competizione sarà la quarta gara della stagione. Il team basato in Texas schiererà il vincitore dell’edizione 2016 Toni Vilander insieme a Miguel Molina e ad Andrea Bertolini. Vilander e Molina in questa stagione hanno già fatto grandi cose insieme, aggiudicandosi il titolo SprintX del campionato PWC al volante della 488 GT3 del team di Remo Ferri. Bertolini è invece stato impegnato nel campionato Blancpain Endurance Cup con la 488 GT3 di Spirit of Race e nella European Le Mans Series con la 488 GTE del team Krohn Racing.

GT Daytona. Cooper MacNeil occupa la quarta posizione in campionato ma punta ad una grande gara per cercare di salire sul podio del campionato. Fin qui il risultato migliore per il pilota che sta per vincere anche il Ferrari Challenge North America, è stato il secondo posto alla 12 Ore di Sebring cui sono seguiti due terzi posti a Lime Rock Park e a Road America. MacNeil farà coppia con Gunnar Jeannette e con Daniel Serra, autore della pole position sia alla 24 Ore di Daytona che alla 12 Ore di Sebring. Al via anche la vettura numero 64 che vedrà alla guida Frankie Montecalvo, Matteo Cressoni e Twonsend Bell. I tre hanno ottenuto come miglior risultato il quinto posto nella 24 Ore di Daytona.

Tradizione vincente. Nei 21 anni di storia della corsa la Ferrari ha un’ottima tradizione alla Petit Le Mans. Nella prima edizione (1998) arrivò il successo grazie alla F333 SP del team Doyle-Risi Racing con Wayne Taylor, Eric Van De Poele ed Emmanuel Collard; nel 2003 a trionfare in classe GTS furono Alain Menu, Peter Kox e Tomas Enge, con la Ferrari 550 Maranello della Prodrive; nel 2008 e nel 2009 gli autori del trionfo furono invece Mika Salo e Jaime Melo in coppia al primo anno e insieme a Pierre Kaffer al secondo. Nel 2011 arrivò addirittura una doppia vittoria: in classe GT per AF Corse con la 458 Italia affidata a Kaffer, Gianmaria Bruni e Giancarlo Fisichella, e in classe GTE con il team Krohn Racing formato da Tracy Krohn, Nic Jonsson e Michele Rugolo. L’anno seguente Scott Sharp, Johannes van Overbeek e Toni Villander vinsero in classe GT con I colori di Extreme Speed Motorsports ancora su una 458 Italia. L’ultimo successo è quello del 2016 targato Risi Competizione la cui 488 GTE si impose grazie alla guida perfetta di Fisichella, Vilander e del britannico James Calado.

Programma. A Road Atlanta si comincia a girare il giovedì con due sessioni di prove libere da un’ora alle 11.15 e alle 15.15 (17.15 e 21.15 CET), seguite da una sessione notturna da 90 minuti prevista alle 19.30 (1.30 CET). L’ultima sessione di libere è al venerdì mattina alle 11.15 (17.15 CET) memntre le qualifiche sono in programma alle 15.55 (21.55 CET). Il via dell’edizione numero 21 della Petit Le Mans sarà alle 11.05 del mattino (17.05) con conclusione intorno alle 21.30 (3.30 CET).