FIA WEC – Cinque Ferrari in gara all’ombra del Monte Fuji

12 ottobre 2018

FIA WEC – Cinque Ferrari in gara all’ombra del Monte Fuji

Gotemba, 12 ottobre 2018 – La Super Season del FIA World Endurance Championship (WEC) vive la sua quarta gara stagionale, la penultima nell’anno solare 2018 cui seguirà quella di Shanghai, in programma il 18 novembre. Per portare a termine il campionato, nel 2019 si svolgeranno anche le gare di Sebring (16 marzo), Spa-Francorchamps (4 maggio) e la 24 Ore di Le Mans (15 giugno).

Un anno fa. Lo scorso anno la Ferrari vinse al Fuji una delle corse più caotiche degli ultimi anni, caratterizzata come fu da interruzioni con bandiera rossa a causa del maltempo, interminabili minuti trascorsi dietro la Safety Car e pocihssimi momenti di corsa in bandiera verde, nei quali Alessandro Pier Guidi, James Calado e il muretto del team AF Corse fecero la differenza sia per il passo in pista che per le strategie, semplicemente perfette. La gara del Fuji, terminata ben prima del limite delle 6 ore previste, rimise pienamente in corsa Calado e Pier Guidi per il titolo che poi divenne loro nell’ultimo appuntamento in Bahrain.

La situazione. La Ferrari, che porta cinque vetture considerando le due in classe GTE-Pro e le tre nella categoria GTE-Am, arriva in Giappone forte della vittoria nell’ultima gara a Silverstone, a ridosso di Ferragosto. Anche quell’occasione a fare la differenza furono le strategie, la grinta dei piloti e la genuinità di una macchina, la 488 GTE, che, nonostante le limitazioni imposte dal Balance of Performance, continua ad avere come fiore all’occhiello la guidabilità e, come diretta conseguenza, la capacità di essere docile con tutte le componenti, gomme comprese. Pier Guidi e Calado saranno come di consueto a bordo della vettura numero 51 campione del mondo, mentre Davide Rigon e Sam Bird cercheranno il riscatto dopo la beffarda foratura indotta da un contatto con un prototipo che ha costretto la vettura 71 a gettare al vento un podio che, in terra inglese, pareva sicuro.

GTE-Am. Nella classe GTE-Am la gara del Fuji è quella di casa per il team MR Racing che schiera Motoaki Ishikawa, Olivier Beretta ed Eddie Cheever III. Ma sulla pista amica corre anche Keita Sawa che farà squadra insieme a Weng Sun Mok e a Matt Griffin sulla 488 GTE numero 61 di Clearwater Racing. Ultima ma non ultima la vettura numero 54 di Spirit Of Race che, con Giancarlo Fisichella, Thomas Flohr e Francesco Castellacci, non avrà piloti giapponesi a bordo ma lo scorso anno si impose proprio sulla pista che sorge ai piedi di una delle montagne sacre del Giappone.

Programma. Le prove libere sono previste al venerdì dalle 11 alle 12.30 locali (4-5.30 CET) e dalle 15.30 alle 17 (8.30-10 CET). Il sabato gli ultimi affinamenti in vista di gara e qualifica si potranno mettere a punto dalle 9.30 alle 10.30 (2.30-3.30 CET), mentre la lotta per la pole sarà alle 14 (7 CET). La corsa prenderà il via alle 11 (4 CET) di domenica con termine alle 17 locali (10 CET).