24 Ore di Le Mans – La vettura 52 in lotta per il podio

16 giugno 2018

24 Ore di Le Mans – La vettura 52 in lotta per il podio

Le Mans, 16 giugno 2018 – L’edizione numero 86 della 24 Ore di Le Mans ha raggiunto la settima ora di gara e le Ferrari stanno lottando, anche se la sfortuna si è accanita non poco contro le vetture del team AF Corse.
 
GTE-Pro. Nelle prime fasi di gara la vettura 51 è salita fino al quarto posto quando James Calado è rimasto vittima di una foratura alla chicane Michelin ed è poi stato costretto a percorrere l’intero giro di pista a velocità limitata. Una Safety Car, dovuta ad una foratura capitata a un prototipo, ha poi spezzato la corsa in tre tronconi. Al comando, perché dietro la Safety Car A, si è ritrovata la Porsche numero 92, dietro la Safety Car B sono rimaste bloccate tutte le altre vetture GT, mentre dietro la terza vettura di sicurezza è rimasta la vettura 51, attardata dalla foratura. A beneficiare della situazione è stata la vettura 52 che con Antonio Giovinazzi al volante è riuscita anche a prendere il comando del gruppo che insegue il leader. Al momento la vettura 52 è settima nel gruppo che lotta per il podio, mentre la 51 è doppiata dal leader della corsa. La 71 invece si è ritrovata con lo splitter anteriore danneggiato probabilmente da un detrito e ha perso alcuni giri per le riparazioni.

 
GTE-Am. Nella classe GTE-Am continua la bella gara delle 488 GTE di JMW Motorsport e Spirit Of Race. Al comando c’è la Porsche numero 77, mentre in seconda posizione c’è proprio la Ferrari di Jeff Segal, Cooper MacNeil e Liam Griffin. La 488 GTE del Keating Motorsport è risalita al quarto posto con Jeroen Bleekemolen che ha superato la vettura gemella di Spirit Of Race comn Thomas Flohr. La vettura di Clearwater Racing è ottava, mentre la 488 GTE di MR Racing ha perso alcuni giri a causa di un inconveniente tecnico.