GT Sports Club – Quattro vittorie per la Ferrari a Monza

22 aprile 2018

GT Sports Club – Quattro vittorie per la Ferrari a Monza

Monza, 22 aprile 2018 – La stagione 2018 del campionato GT Sports Club, la serie per soli piloti classificati di categoria Bronze dalla Federazione Internazionale dell’Automobile (FIA), è iniziata a Monza nel segno della Ferrari che ha monopolizzato tutte le classi tanto nella Qualifying Race del sabato che nella Main Race della domenica.

 

Sabato. La prima corsa è stata a dir poco caotica. Dietro a Mario Cordoni, dominatore delle qualifiche sulla 488 GT3 del team AF Corse, al via si è scatenato l’inferno con molte vetture coinvolte in un incidente alla prima variante. Tra queste le Ferrari di Christian Hook (Rinaldi Racing), Patrick Van Glabecke e Christoph Ulrich (entrambe AF Corse) che sono state così tagliate fuori dalla competizione. Cordoni intanto ha preso il largo in classifica, mentre poco più indietro Klaus-Dieter Frers, con la 488 GT3 del team Artega-Rennsport, si è messo alla testa della classe Iron Cup e in lotta anche per un posto sul podio assoluto. Nel finale gli si è fatto sotto Stephen Earle, con la 488 GT3 del team Kessel Racing, che però al decimo giro ha perso il controllo della propria vettura alla Variante Ascari finendo contro le barriere. Alla Parabolica è stato invece Frers a venire a contatto con una Porsche rimanendo in testacoda in mezzo alla curva. La 488 GT3 è stata a quel punto colpita dalla vettura gemella di Claudio Schiavoni (Kessel Racing) e al direttore di gara non è rimasto che esporre la bandiera rossa e sospendere la corsa. La classifica è stata ritenuta valida al termine del giro 9 e così Cordoni ha vinto, all’esordio con la 488 GT3, davanti alla BMW di Karim Ojjeh e alla Ferrari di Frers, che si è imposto nella Iron Cup davanti ad Earle. A Cordoni è andata anche la vittoria nella neonata classe Titanium.

 

Domenica. La Main Race della domenica è stata altrettanto emozionante e, fortunatamente, altrettanto noiosa al vertice della classifica, con Cordoni che ha dominato la scena portandosi a casa anche il successo nella classe Titanium. Alle sue spalle si è nuovamente piazzato Ojjeh mentre per il terzo posto è stata una lotta serratissima tra le Lamborghini di Gosslin e McKansy e le Ferrari di Van Glabecke e Hook. Alla fine il terzo posto è andato a McKansy dopo che sia Van Glabecke che Hook sono stati coinvolti in incidenti. Di uno di questi è stato ritenuto responsabile Gosslin che è stato penalizzato di trenta secondi a fine gara. Il quarto posto è così andato a Stephen Earle che ha conquistato il primo posto nella classe Iron Cup, che ora comanda. Prossimo appuntamento al Paul Ricard l’1-2 giugno.