Australian GT – Due Ferrari in pista a Phillip Island

30 maggio 2018

Australian GT – Due Ferrari in pista a Phillip Island

Phillip Island, 30 maggio 2018 – Un numero record di vetture, 35, sono pronte a prendere parte alla Phillip Island 101, Round 3 del campionato Shannon Nationals. In pista vettura di classe GT3 e GT4 e diverse vetture GT3 della precedente generazione. Durante il weekend le vetture saranno sul tracciato per dodici volte con quasi nove ore di tempo pista nell’arco dei tre giorni.
 
Il più grande evento di sempre. Quello di Phillip Island sarà il più grande evento di motorsport nella storia del GT Australiano. Le 35 vettura gareggeranno nel Round 4 del campionato Australiano GT e nel Round 3 del campionato GT Trophy.
 
GT Trophy. Nel GT Trophy il fine settimana agonistico prenderà il via venerdì con due sessioni di prove libere da trenta minuti ciascuna che saranno seguite da due serratissime sessioni di qualifica della durata di 15 minuti. Sabato alle 11 è in programma la prima gara del weekend cin una durata di cinquanta minuti. Una seconda corse della stessa durata è prevista alle 15.40, per concludere così il calendario del GT Trophy.
 
GT Championship. L’attenzione si sposterà dunque sull’Australian GT vero e proprio che avrà il proprio culmine con la Phillip Island 101. Anche in questo caso le prove iniziano al venerdì con due mezz’ore valide anche per l’Australian Endurance Championship. Le qualifiche sono in programma al sabato. Il weekend andrà in crescendo fino alla partenza della Phillip Island 101 prevista per le 13.05 di domenica. Ci sono in palio 300 punti il che rende questo round cruciale per l’assegnazione del titolo.
 
Ferrari. Ci saranno due Ferrari in gara, una nell’Australian GT e l’altra nel GT Trophy. Nell’Australian GT gareggerà la 458 Italia GT3 del team Maranello Motorsport, affidata a Peter Edwards, mentre nella classe GT Trophy sarà impegnata l’altra 458 Italia GT3 iscritta dal team Superfluid per Dave Stevens. Le gare della domenica saranno trasmesse in diretta streaming sul sito dell’Australian GT www.australiangt.com.au/live.